cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Confartigianato, quasi tremila imprese sarde nel settore design. Ma mancano figure qualificate

L’analisi di Confartigianato sul settore del design nell’Isola

Quasi 3.000 imprese in Sardegna sono influenzate da percorsi innovativi e standard creativi, coprendo una varietà di settori come mobili, moda, ceramica, carta e metalli preziosi. Questa tendenza riflette la domanda del mercato di dare forma all’ingegno attraverso il design. Secondo l’Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Sardegna, ci sono attualmente 2.779 imprese nella regione che si dedicano a queste attività, di cui il 74,3% sono imprese artigiane.

Il settore prevalente è quello della lavorazione del legno, seguito dalla ceramica e vetro, e dalla gioielleria, occhialeria e accessori moda. Complessivamente, la Sardegna si posiziona al 17º posto a livello nazionale per il numero di imprese che fanno del design la loro caratteristica distintiva.

Maria Amelia Lai, Presidente di Confartigianato Imprese Sardegna, ha sottolineato che “la presenza predominante dell’artigianato e delle micro e piccole imprese è evidente nei settori tradizionali dell’artigianato sardo, come la lavorazione del legno, la moda, la ceramica e il vetro. Il design del prodotto è considerato un fattore competitivo strategico per le imprese manifatturiere italiane, e anche in Sardegna le piccole imprese hanno saputo integrare la materialità del prodotto con elementi immateriali, dando vita a una vasta gamma di oggetti che spaziano dalla tessitura, ai prodotti in ceramica, alla gioielleria e molti altri”.

L’analisi ha evidenziato che in Sardegna ci sono 9.313 addetti impegnati nelle attività di design, di cui 4.507 nelle imprese artigiane. Queste imprese si occupano principalmente del fashion design, che comprende moda, gioielli, mobili e arredamento, nonché del design industriale, che riguarda la progettazione e lo sviluppo di prodotti.

Tuttavia, il settore del design in Sardegna affronta una carenza di figure professionali altamente qualificate. Secondo Confartigianato, a livello nazionale, è difficile reperire sei disegnatori su dieci, e nel 59,1% dei casi, le competenze digitali sono di difficile reperimento.

Nonostante le sfide, i professionisti del design in Sardegna stanno trovando spazi creativi e interessanti opportunità. L’Isola si è trasformata in un laboratorio di stile e innovazione che si distingue anche a livello internazionale. La collaborazione e la contaminazione delle idee sono considerate strategie vincenti per le imprese che operano nel settore del design, permettendo loro di creare prodotti di eccellenza utilizzando materiali diversi e collaborando con aziende provenienti da altre parti d’Italia e del mondo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A seguito dell'incendio dell'auto di Giuseppe Mellino, Emiliano Deiana sollecita un intervento più deciso sulla...
Tutto è iniziato nel marzo del 2023, quando l'anziano è stato contattato da una presunta consulente finanziaria...
L'inaugurazione dell'anno accademico si focalizza sulla figura di Gigi Riva, unendo sport e valori civili...
Roberto Mura, consigliere comunale di Cagliari, suggerisce di sfruttare via Bellavista per nuovi parcheggi...
Sogin assicura elevati standard di sicurezza per il futuro deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. La...
A Pirri, la situazione dei parcheggi è al limite: residenti intrappolati e pedoni a rischio....

Altre notizie

Cagliari tomorrow