cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Imprenditore di Serrenti condannato per evasione fiscale

Guardia di Finanza incastra imprenditore i Serrenti

Un imprenditore di Serrenti, attivo nel settore della distribuzione di materiale pubblicitario, è stato condannato a cinque anni di reclusione per reati tributari. L’arresto è avvenuto su ordine del Tribunale di Cagliari, con la condanna confermata dalla Corte d’Appello.

L’indagine, avviata dalla Guardia di Finanza nel 2015, ha rivelato un sistema fraudolento messo in atto dall’imprenditore per eludere le pretese erariali. Con l’aiuto di familiari e soggetti in situazione di povertà, l’imprenditore ha eseguito cessioni di quote aziendali e costituito quattro società a responsabilità limitata attraverso l’interposizione di prestanome.

Le verifiche fiscali hanno permesso di constatare l’occultamento di un’ulteriore base imponibile di oltre 2,800 milioni di IVA, pari a 540 mila euro dovuti alle casse dello Stato. L’imprenditore deve anche pagare una sanzione amministrativa di 540.000 euro per l’impiego di dodici collaboratori non regolarmente assunti.

La sentenza della Corte di Appello ha disposto anche la confisca di quanto sottoposto a sequestro preventivo per un valore equivalente a 1 milione di euro. Questa sentenza rappresenta un importante passo avanti nella lotta all’evasione fiscale in Italia, sottolineando l’impegno delle autorità nel perseguire coloro che cercano di sottrarsi alle loro responsabilità fiscali

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

fisco
Elaborazione della Cgia di Mestre: nell'isola in un anno evasione stimata di 2.269 milioni di euro...

Altre notizie

Cagliari tomorrow