cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Collegato: i provvedimenti della Regione Sardegna che potenziano il Settore Sanitario dell’Isola

Collegato alla Legge Finanziaria: approvate ieri dal Consiglio Regionale della Sardegna le misure chiave per il Settore Sanitario.

Nell’ambito delle recenti Deliberazioni legislative del Consiglio Regionale della Sardegna, sono state adottate misure significative per il Settore Sanitario. Queste misure mirano a potenziare l’Assistenza Medica generale e migliorare la qualità dell’Assistenza Sanitaria nell’isola.

Tra le principali iniziative, spiccano i finanziamenti destinati alla medicina generale, incentivi per il personale che sceglie di lavorare negli ospedali in difficoltà e compensi più alti per prestazioni aggiuntive.

Inoltre, sono previsti fondi per il reclutamento di medici stranieri, il trasporto dei pazienti dializzati e il potenziamento dei servizi di emergenza-urgenza. Gli screening prenatali gratuiti per le donne in gravidanza saranno ulteriormente potenziati, insieme alla formazione specialistica per medici e quelli per infermieri di comunità.

Parte integrante di questa legislazione è l’istituzione di un indice di sofferenza che definisce le priorità nelle procedure di assunzione di personale negli ospedali dell’isola. Questo indice è progettato per favorire le Strutture Sanitarie che affrontano le carenze più gravi e hanno difficoltà a reclutare personale qualificato.

Un altro importante cambiamento riguarda la decadenza dell’obbligo di certificazione medica per il rientro a scuola degli studenti, una misura adottata per semplificare le procedure.

Inoltre, sono previsti fondi per migliorare le condizioni di lavoro dei medici di famiglia e rafforzare le cure sul territorio. Il potenziamento degli ospedali prevede un aumento dei compensi per le prestazioni aggiuntive e l’istituzione di un fondo per il personale che opera in sedi disagiate. Sono previsti anche finanziamenti per le ASL, per il reclutamento di medici stranieri e l’implementazione di uno screening prenatale più ampio.

Le misure includono anche finanziamenti per la formazione, per i ruoli dei docenti, come la creazione di Scuole di specializzazione, di Pediatria all’Università di Sassari, che andrà quindi a sinergizzare quella di Cagliari, e per la prima Scuola di Specializzazione in Chirurgia Pediatrica in Sardegna, presso l’Università di Sassari. Ripartiti, invece, tra le Università di Cagliari e di Sassari, circa un milione di euro per i Master e la Formazione degli Infermieri di Comunità, nuove figure.

Queste misure sono parte di uno sforzo complessivo per migliorare il Sistema Sanitario della Regione Sardegna, garantendo un accesso migliore e una maggiore qualità delle cure mediche per i suoi cittadini.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura imponente, con 35.000 metri quadri di spazi...
fisco
Elaborazione della Cgia di Mestre: nell'isola in un anno evasione stimata di 2.269 milioni di euro...
La famiglia Moratti cede il 35% di Saras a Vitol, segnando una svolta storica per...
lavoro
In 8 anni persi circa 4.500 autonomi tra artigiani e commercianti, resistono gli agricoltori: i...
polizia locale
Per il dirigente domanda entro il 29 febbraio, le altre unità selezionate saranno immesse in...
aereo
Sulla rotta Bologna - Cagliari costi in picchiata dell'83% rispetto a quando richiesto durante le...
Cagliari tomorrow