cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sardegna: il futuro nel Turismo Congressuale per equilibrare la stagionalità

Strategie e Opportunità presentate dall'Assessore Regionale Chessa durante "Destinazione Sardegna, MICE 2023”

La Regione Sardegna sta intensificando gli sforzi per promuovere il turismo congressuale come strategia per equilibrare la stagionalità turistica.

Questo è stato l’argomento principale durante l’evento “Destinazione Sardegna, MICE 2023“, un’iniziativa promossa dalla Regione Sardegna.

Durante l’evento, L’Assessore Gianni Chessa, Responsabile del Turismo Regionale, ha sottolineato l’importanza di questa direzione.

L’evento ha visto la partecipazione di circa 150 professionisti, tra cui 40 acquirenti sia nazionali che internazionali da paesi come Germania, Francia, Germania, Inghilterra, Spagna e Belgio. Inoltre, hanno preso parte all’incontro moltissimi rappresentanti del settore MICE sardo, tra cui quelli del settore alberghiero, delle location per eventi e delle Agenzie di Servizi del settore organizzativo, che hanno rappresentato la parte dell’offerta.

L’Ass. Chessa ha evidenziato come il MICE (Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions), una branca importante del Turismo, che riguarda ad es. il Settore Congressuale, sia fondamentale per diversificare l’offerta turistica sarda.
Ha evidenziato, inoltre, come il MICE non solo potenzi la destagionalizzazione, ma anche sostenga le attività che ruotano intorno all’intero settore turistico congressuale della Sardegna, che oggi rappresenta una quota significativa.

Riguardo alla Stagione Turistica corrente, l’Assessore Chessa ha previsto risultati eccezionali, ma ha sottolineato l’importanza di valutare i dati a stagione conclusa. Ha, in più, riconosciuto le sfide economiche affrontate dai turisti, ma ha anche evidenziato l’attrattiva costante della Sardegna, citando un aumento record degli arrivi nel mese di luglio nonostante il caro prezzi nel settore trasporti.

Infine, l’Assessore Chessa ha ribadito l’importanza di esplorare nuovi mercati. Nell’evento di ieri sul MICE, Chessa ha infatti ricordato l’importanza di diversificare i target di mercato, mirando al turismo internazionale, su scala Europea ma pure mondiale.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il progetto prevede la realizzazione di una struttura imponente, con 35.000 metri quadri di spazi...
La famiglia Moratti cede il 35% di Saras a Vitol, segnando una svolta storica per...
lavoro
In 8 anni persi circa 4.500 autonomi tra artigiani e commercianti, resistono gli agricoltori: i...
polizia locale
Per il dirigente domanda entro il 29 febbraio, le altre unità selezionate saranno immesse in...
aereo
Sulla rotta Bologna - Cagliari costi in picchiata dell'83% rispetto a quando richiesto durante le...
risparmi
La Cgia di Mestre stima negli ultimi due anni la perdita media per le famiglie...
Cagliari tomorrow