cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Brillante Performance dell’Italia ai Mondiali di Scherma Paralimpica a Terni

Bebe Vio guida la squadra azzurra verso un bottino di 12 medaglie, superando il precedente record di Roma 2017

Durante i Mondiali di Scherma Paralimpica a Terni, la Squadra Italiana ha brillato conquistando 12 prestigiose medaglie.

Bebe Vio emerge e si riconferma la figura di spicco dell’evento. Non solo ha ottenuto la medaglia d’oro nel fioretto individuale, ma ha anche raggiunto l’argento nella competizione a squadre, affiancata da Andreea Ionela Mogos, Loredana Trigilia e Alessia Biagini.

La Cina si è dimostrata formidabile, conquistando il gradino più alto del podio e dominando il medagliere generale. Rispetto ai risultati ottenuti a Roma nel 2017, l’Italia ha registrato un incremento, aggiudicandosi una medaglia in più.

Tra i primi classificati, oltre a Bebe Vio nel Fioretto Femminile categoria B, ci sono stati Emanuele Lambertini nel Fioretto Maschile categoria A e Leonardo Rigo nel Fioretto Maschile categoria C. Gli argenti sono stati quattro, con riconoscimenti notevoli per le squadre di fioretto – Emanuele Lambertini, Matteo Betti, Michele Massa, Marco Cima, e sciabola maschile con Edoardo Giordan, Matteo Dei Rossi, Gianmarco Paolucci, così come per Emanuele Lambertini nella spada e il team di fioretto femminile.

Le cinque medaglie di bronzo hanno visto protagonisti atleti come Rossana Pasquino, che si è distinta in due specialità, William Russo, Matteo Betti ed Edoardo Giordan.

Questi risultati sottolineano l’eccezionale talento e la determinazione della Nazionale Paralimpica Italiana nella Scherma.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie

Cagliari tomorrow