cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sardegna, nuovi investimenti per lo sviluppo green nei porti turistici e negli edifici comunali

Negli ultimi provvedimenti proposti dall’assessore regionale dei Lavori pubblici Pierluigi Saiu sono state previste nuove risorse e nuovi programmi di intervento in materia di efficientamento energetico

La Regione Sardegna avanza verso politiche di sviluppo e sostenibilità ambientale. Gli ultimi provvedimenti, proposti dall’Assessore regionale dei Lavori Pubblici, Pierluigi Saiu, e approvati dalla Giunta, hanno previsto nuove risorse e programmi mirati all’efficientamento energetico degli edifici pubblici e alla difesa dell’ambiente nei porti turistici.

In particolare, nel quadro del Piano di interventi sui porti, per il quale sono stati stanziati 33 milioni di euro, una parte significativa di questi finanziamenti è stata dedicata alla protezione delle coste. Questo provvedimento ha reso disponibili 1,5 milioni di euro per un programma volto a migliorare la qualità delle acque all’interno dei bacini portuali. Questo sarà ottenuto attraverso l’implementazione di sistemi capaci di trattenere plastica, microfibre, rifiuti sospesi, oli e idrocarburi. L’obiettivo è promuovere uno sviluppo sostenibile della portualità turistica, che tenga conto sia delle esigenze del turismo che della conservazione ambientale.

L’Assessore Saiu ha dichiarato che “è in corso un’azione di coinvolgimento dei Comuni interessati per avviare un progetto pilota”. Inoltre, un’altra delibera recentemente approvata dalla Giunta definisce i criteri per l’erogazione di 1,8 milioni di euro a favore dei Comuni per le spese di diagnosi e attestazione energetica sugli edifici pubblici di loro proprietà. La Regione ha già emanato un avviso per raccogliere le richieste di finanziamento da parte delle amministrazioni locali. Questo finanziamento è parte di un processo più ampio in vista della direttiva comunitaria ‘Case Green’, che prevede la riqualificazione energetica degli edifici pubblici.

L’Assessore Saiu ha sottolineato che “la certificazione energetica consentirà ai Comuni di accedere alle risorse della prossima programmazione POR-FESR 2021-2027, che prevede fondi significativi per interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Più di 12.000 donne sfidano la pioggia in una corsa di solidarietà...
La Cgia di Mestre calcola la "lunghezza" delle file in tutta Italia degli utenti davanti...
Con l'apertura di nuovi locali e la rinascita del Piper, promettendo aperitivi e cene con...
Le precipitazioni persistono sull'isola, con un'intensa attività atmosferica che ha portato alla comparsa della neve...
vigili del fuoco
Quartu, distrutti un furgone e tre auto. Indagini in corso....
Cagliari tomorrow