cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Cagliari, lunghe liste d’attesa per le visite specialistiche. Anche nei centri accreditati

Spazi liberi solo nel 2024. E la situazione non migliorerà a breve

Le liste d’attesa per le visite specialistiche a Cagliari e provincia stanno crescendo a un ritmo preoccupante, creando un’odissea per chi cerca cure mediche. Queste liste, sebbene offrano la possibilità di effettuare visite pagando solo il ticket, sono diventate lunghe e la situazione non sembra migliorare a breve termine.

Molte delle strutture sanitarie autorizzate a erogare servizi sono oberate dalla crescente domanda di assistenza, costringendo i pazienti ad affrontare attese estenuanti prima di poter accedere alle cure necessarie. Le liste sono affollate fino al 2024, con tempi di attesa che si protraggono per mesi e addirittura per un anno.

L’Asl fornisce elenchi di attesa, indicando i giorni necessari per ottenere le prime disponibilità. La maggior parte delle voci su questi elenchi supera i cento giorni, raggiungendo picchi di 200 o addirittura 353 giorni. La ragione principale di questa situazione è la saturazione delle strutture ospedaliere, che ha spinto la maggior parte dei pazienti a cercare assistenza presso centri medici accreditati. Tuttavia, queste strutture, essendo generalmente più piccole, non sono riuscite a far fronte all’ingente afflusso di pazienti.

La lunga attesa riguarda numerosi settori, inclusi esami radiologici, visite specialistiche, ecografie e mammografie. Alcuni pazienti devono attendere tra i cinque e i sei mesi per ottenere una visita. Anche le radiografie richiedono un tempo d’attesa significativo, con pazienti che devono aspettare fino a 127 giorni per una visita completa al collo. Altri esami molto richiesti, come l’ecocolordopplergrafia cardiaca, presentano tempi d’attesa che superano i 300 giorni.

L’unico ricorso per evitare queste lunghe attese rimane l’accesso a studi medici privati, ma questa opzione non è alla portata di tutti. Pochissime voci indicano attese comprese tra uno e dieci giorni, come nel caso di alcune Tac, ma non sono sufficienti a risolvere il problema.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

scuola
A Tuili, nelle scuole elementari di via San Pietro, la presenza di pipistrelli nei controsoffitti...
carabinieri

Per la quarta volta è stato sorpreso a guidare un’auto senza patente. Questa volta il...

elezioni
Il referente dell'esclusa lista Movimento civico per il centrodestra ha fatto accesso agli atti e...
polizia locale
Il Comune sanziona duramente due locali del Corso Vittorio Emanuele II per l'uso non autorizzato...
Giornata di caos e incidenti: traffico in tilt e feriti gravi in codice rosso...
La presidente Todde risponde alle critiche e traccia la strada per risolvere le criticità del...

Altre notizie

Cagliari tomorrow