cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Lotta allo spopolamento, presentato l’avviso pubblico per le strategie di sviluppo locale

L'avviso è stato approvato e pubblicato dagli assessorati dell'Agricoltura e del Lavoro.

L’Assessorato dell’Agricoltura e l’Assessorato del Lavoro della Regione Sardegna hanno presentato ieri un importante avviso congiunto volto alla selezione delle Strategie di Sviluppo Locale di tipo partecipativo. L’avviso è una risposta diretta al problema dello spopolamento delle zone rurali e all’ampliamento del divario tra aree urbane e rurali, focalizzandosi su infrastrutture, occupazione, formazione, povertà, inclusione sociale, parità di genere e supporto alle persone vulnerabili.

L’Assessore regionale del Lavoro, Ada Lai, ha sottolineato l’importanza della partecipazione delle comunità nella progettazione, esecuzione e gestione dei progetti: “Il modello di sviluppo locale di tipo partecipativo mira a creare strategie condivise di sviluppo sostenibile ed integrato, coinvolgendo attori pubblici e privati dei territori rurali interessati”.

L’iniziativa mira anche a semplificare e razionalizzare le procedure amministrative, rendendo il processo più efficiente.

La Giunta regionale ha precedentemente approvato una delibera che prevede 30 milioni di euro per le azioni di sviluppo locale di tipo partecipativo attuate dai GAL (Gruppi di Azione Locale), definendo i criteri di ripartizione delle risorse e i settori di intervento. Questi settori comprendono turismo, cultura, ambiente, agroalimentare, inclusione e innovazione sociale.

La Sardegna è l’unica regione in Italia ad aver attuato il modello di sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) all’interno del suo programma FSE+. Sono stati stanziati 42 milioni di euro per questa iniziativa, che mira a ripensare l’approccio economico dell’isola. Si punta a una visione più integrata con i territori, promuovendo l’agroalimentare, l’artigianato, il turismo e la valorizzazione delle tradizioni. L’obiettivo è rivitalizzare le zone interne, contrastare lo spopolamento e favorire l’occupazione.

Il bando è indirizzato ai GAL che sono stati confermati nel contesto del Piano strategico della PAC 2023/2027 e che hanno operato nella precedente programmazione 2014-2022. I GAL interessati possono presentare le proprie candidature per la selezione delle Strategie tramite una procedura telematica disponibile sul portale “Sardegna Lavoro”. I dossier di candidatura dovranno essere presentati tra il 10 novembre 2023 e il 15 dicembre 2023.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sogin assicura elevati standard di sicurezza per il futuro deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. La...
Questo riconoscimento rappresenterebbe un importante passo per la storia del teatro in Sardegna e segnerebbe...
Il ministro Urso annuncia piani per il riutilizzo delle miniere di terre rare in Italia,...
Sud Sardegna diventa palcoscenico di storie profonde e coinvolgenti...
La Fondazione Open Polis rileva lacune formative cruciali che minacciano il futuro del mercato del...
Le acque inquinate del Rio Irvi, un problema irrisolto da decenni...

Altre notizie

Cagliari tomorrow