cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Controversie sulla manovra, Sindaci dell’isola reagiscono

Tagli di un miliardo preoccupano: scuole e trasporti a rischio.

I Sindaci dell’Isola contestano i tagli di un miliardo, l’Associazione dei Comuni (ANCI) suona la campana d’allarme: «Tagli mettono in pericolo l’istruzione e la mobilità». Giuseppe Fasolino, Assessore regionale al Bilancio, sostiene: «Sosteniamo pienamente i sindaci».

Gli amministratori locali dell’Isola esprimono forte preoccupazione a causa dei drastici riduzioni previsti dalla recente Manovra finanziaria proposta dal governo.

Si tratta di un ridimensionamento di un miliardo di euro nell’arco di cinque anni, compresi tra il 2024 e il 2028. Questo decremento, risultato di una revisione della spesa pubblica e di minori trasferimenti, potrebbe compromettere settori essenziali come l‘educazione e i trasporti.

Emiliano Deiana, rappresentante dell’ANCI in Sardegna, sottolinea che tale decisione è “inammissibile” e rappresenta un “errore grave”. Al contempo, l’Assessore Fasolino, ponendosi al fianco degli amministratori locali, ribadisce: «La nostra Regione appoggia le istanze dei Comuni. Non è giusto che siano sempre le autorità locali a sopportare i tagli più significativi».

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie

Cagliari tomorrow