cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Medici in Sciopero, l’allarme in Sardegna

Ritardi nelle visite, burocrazia eccessiva e carenza di personale: il grido d'allarme del sistema sanitario sardo

medico

In Sardegna, il sistema sanitario è in allarme. I medici di base hanno fermato le loro attività per due giorni, esprimendo il loro disagio per la crescente negligenza della Regione e per i mali persistenti nel settore. L’aspetto che più preoccupa? I lunghi tempi d’attesa per le visite. Questi ritardi spingono molti pazienti a girarsi verso i pronto soccorsi, già sovraccarichi, o a dover pagare di tasca propria, nonostante tutti paghino le tasse e debbano avere diritto a cure di qualità.

L’adesione al movimento di sciopero è stata massiccia. Circa il 70% dei medici ha deciso di aderire, stando ai dati forniti dal sindacato dei medici italiani. Luciano Congiu, portavoce regionale, ha chiarito le ragioni dello sciopero: una lotta per condizioni lavorative migliori, salari più equi e per fermare l’erosione del servizio sanitario pubblico.

Gli effetti dello sciopero? Sentiti in ogni angolo della Sardegna. Molte persone hanno dovuto posticipare visite e altre procedure. Gianfranco Steri, uno dei medici di base, ha avvisato che sebbene le attività regolari vengano sospese, le emergenze continueranno a ricevere attenzione. Steri ha poi espresso forte critica verso l’attuale sistema, in particolare riguardo ai tempi d’attesa ingiustificabili e all’ingombrante carico burocratico.

Claudia Zuncheddu, al comando della Rete sarda per la difesa della sanità pubblica, ha sottolineato l’importanza di affrontare la carenza di medici di base. Ha rilevato che il vero problema non si risolve semplicemente aumentando il numero di pazienti per medico o optando per servizi privati. Bisogna affrontare le radici: condizioni lavorative sfidanti, stipendi non all’altezza e troppa burocrazia. Solo affrontando questi temi, secondo Zuncheddu, si potrà realmente risolvere la crisi sanitaria in Sardegna.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

scuola
A Tuili, nelle scuole elementari di via San Pietro, la presenza di pipistrelli nei controsoffitti...
carabinieri

Per la quarta volta è stato sorpreso a guidare un’auto senza patente. Questa volta il...

elezioni
Il referente dell'esclusa lista Movimento civico per il centrodestra ha fatto accesso agli atti e...
polizia locale
Il Comune sanziona duramente due locali del Corso Vittorio Emanuele II per l'uso non autorizzato...
Giornata di caos e incidenti: traffico in tilt e feriti gravi in codice rosso...
La presidente Todde risponde alle critiche e traccia la strada per risolvere le criticità del...

Altre notizie

Cagliari tomorrow