cropped-CATOM-logo-web.png
Accedi
Cerca
Close this search box.

Carabinieri indagano su violenza sessuale dichiarata da studentessa 22enne

La giovane donna, ancora in stato di shock, avrebbe dichiarato in Ospedale la violenza subita

I medici dell’Ospedale Santissima Trinità di Cagliari sono stati messi al corrente di un grave episodio da una paziente, la quale ha riferito di essere stata costretta a subire un rapporto sessuale contro la sua volontà. I Carabinieri, si sono recati con urgenza presso la Struttura Ospedaliera di via Is Mirrionis, martedì pomeriggio, per ascoltare il racconto della giovane donna, originaria della Sardegna e di 22 anni. Nonostante il visibile stato di shock che ha reso la sua testimonianza frammentaria, la donna ha condiviso alcuni dettagli. A causa della sua condizione, non è stata ancora in grado di presentare una denuncia formale, ma si prevede che ciò avvenga nei prossimi giorni, quando sarà probabilmente in grado di fornire dati più dettagliati sull’accaduto. Nel frattempo, le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Cagliari sono in corso e acquisiranno presto uno status ufficiale. La questione è gestita con estrema discrezione dagli inquirenti vista la delicatezza della situazione e per l’età della giovane.

Le limitate informazioni disponibili indicano che la donna è giunta al Pronto Soccorso dell’Ospedale denunciando di essere stata oggetto di un’abuso sessuale. A seguito di questa dichiarazione è stato immediatamente attuato il Protocollo Sanitario e Legale previsto per questi casi. I Carabinieri hanno avuto modo di intervistare la giovane donna, ottenendo tuttavia solo dichiarazioni frammentarie a causa del suo stato di profondo turbamento. Mentre si attende la formalizzazione della denuncia, sono state avviate indagini preliminari nella zona dove si presume sia avvenuta la violenza, situata in una zona marginale della città, il cui nome non è stato divulgato per tutelare la privacy della donna.

Gli inquirenti stanno inoltre seguendo altre piste per ottenere informazioni che potrebbero condurre all’identificazione dell’autore o quantomeno chiarire completamente la dinamica degli eventi. Tuttavia, alcuni aspetti rimangono da definire, dato che il resoconto fornito dalla donna, probabilmente per il suo stato di shock, non è stato ancora chiaro.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Carla Matta, residente a Oristano da alcuni anni dopo il matrimonio, era parte della Cooperativa...
Più di 12.000 donne sfidano la pioggia in una corsa di solidarietà...
elezioni regionali
Le complessità del sistema elettorale Italiano alla luce delle Regionali Sarde...
A proposito dei suoi prossimi impegni, Todde ha confermato che il 8 marzo sarà in...
La Cgia di Mestre calcola la "lunghezza" delle file in tutta Italia degli utenti davanti...
ugo masala funerali
Nella chiesa di San Paolo l'ultimo saluto al primo maresciallo luogotenente morto a seguito di...
Cagliari tomorrow